QUESTO TEMPO

Questo tempo umiliato, vissuto nella speranza che passi il più veloce possibile, tempo non riciclabile, unico come il tempo più prezioso, trattato come un ospite non voluto.
Questo tempo di cose che non si possono fare, di parole che non si possono dire, di amori tenuti a distanza e di rabbia tenuta dentro:
Questo tempo riempito di paura, ignorato dai vigliacchi, tempo che i più’ coraggiosi nascondono al nemico che lo sta cercando, tempo che si fa finta di non vedere per non vederlo vuoto.
Il tempo che sacrifichi per avere più tempo da vivere.
Il tempo che hai sprecato perdendo tutti i treni che sono arrivati in orario per poi prendere l’unico arrivato in ritardo e lamentarti perché non c’era nessuno ad aspettarti all’arrivo.
Questo tempo che date per scontato come se fosse una puttana che basta pagare per possederla senza prendere in considerazione il fatto che la puttana guadagnati abbastanza soldi per aprirsi un bar cambia numero e vi manda a fare in culo.
Io amo questo tempo e odio chi cerca di portarmelo via, non c’è paura che meriti di fottermi il mio presente.
L’uomo non ama più perché amare richiede il coraggio di un guerriero senza spada e senza scudo che decide di combattere disarmato per dare al tempo quella dignità e quel senso che lo trasforma da tempo perduto a tempo vissuto.

Pubblicato
Etichettato come Parole