Mese: Dicembre 2016

Glielo devo.

Glielo devo perché da quando io non sono più Lui , Lui mi chiede solamente di non dimenticarlo. E glielo devo, perché sono ciò che sono grazie a Lui. E’ grazie a Lui che resisto al freddo e al caldo, ed è merito suo… Continue Reading “Glielo devo.”

Puoi aspettarmi un attimo?

Puoi aspettarmi un attimo? Dove vai? Vado a prendere una cosa. Non ci mettere troppo. Solo un minuto. Io non mi muovo da qui. -un minuto- Questo è per te. Dove l’hai trovato? Laggiu’. L’avevo visto passando. E mi è venuta voglia di regalartelo.… Continue Reading “Puoi aspettarmi un attimo?”

Lettera a Babbo Natale

Vorrei vivere in un luogo dove d’inverno cade la neve perché amo la neve e vado in estasi per il silenzio ovattato di una nevicata. Poi vorrei avere una casa che odora di legno e un tappeto su cui sdraiarmi ad ascoltare musica. Vorrei… Continue Reading “Lettera a Babbo Natale”

L’indifferenza è istintiva.

L’indifferenza è istintiva per non lasciarsi trascinare nell’inferno altrui. Ma la consapevolezza è una scelta. Leggendo quello che accade ad Aleppo mi faccio domande sulla bestialità dell’uomo, poi il mio cane mi guarda e sembra dirmi: Bestialità un cazzo!! Riformulo la domanda, non sulla… Continue Reading “L’indifferenza è istintiva.”

Osservato da Starbucks stasera.

Non ci capisco nulla, ma devo farlo, me lo chiede il governo. Vuole sapere cose di me che nemmeno io so. Ma il governo non permette trasgressioni alle regole nemmeno se presentassi un certificato medico di incapacità cronica alla burocrazia. Sono più morto che… Continue Reading “Osservato da Starbucks stasera.”

E ora?

E ora? Avete mai visto uno scalatore che raggiunta la vetta decide di non tornare più? O un ragazzo che dopo aver ottenuto la laurea si rifiuta di abbandonare l’aula dove ha discusso la tesi? Per caso si è mai trovato un bambino che… Continue Reading “E ora?”

Parlavo con lei…

Parlavo con lei che aveva il viso appoggiato sul cuscino. Ci si guardava come se fossimo stati sdraiati nello stesso letto con un Pacifico o un Atlantico di mezzo. Avevo appena goduto di un tramonto che persino io, non appassionato di tramonti, sono stato… Continue Reading “Parlavo con lei…”

La consapevolezza è la mia unica virtù.

Non c’entra il giorno, ne l’ora ne il luogo, c’è solo una solitudina scelta, la voglia di starsene soli guardandosi dentro, infilando gli occhi nelle vene, e far scorrere lo sguardo all’interno del corpo, da cuore a cuore attraverso ogni organo interno. Scoprirsi così… Continue Reading “La consapevolezza è la mia unica virtù.”

Le radici.

Le radici. Stavo riflettendo. Le radici sono la memoria. Ascoltando una canzone degli anni ottanta sono sceso dai rami come uno scoiattolo, percorso il tronco dell’albero verso il terreno e ho cominciato a scavare circondato da radici fino a trovare un immagine di una… Continue Reading “Le radici.”

Figlia

Figlia Forse sarebbe meglio non dirti nulla, fare finta di niente ed aspettare sperando che la tua vita non incontri mai quegli scogli che hanno spaccato il cuore a tuo padre. Parigi sorride stamattina, sorride perché c’è il sole ed io cammino fianco a… Continue Reading “Figlia”