Mese: Agosto 2017

Procediamo per passioni

Procediamo per passioni. E le passioni cambiano come i territori da esplorare. E’ intuibile che uno dei motivi che ci spingono a sopravvivere e’ la possibilita’ che ci siano nuovi paesaggi. Ma tu sei ancorata in quel porto abbandonato. Barca lasciata a se stessa… Continua a leggere “Procediamo per passioni”

Ibuprofene

Meglio a stomaco vuoto. Fa effetto prima. Che grande invenzione l’ibuprofene. Fotte il mal di testa e fa tornare la vita bella come il sole. E poi dicono che il progresso sia solo un processo degenerativo. Ma cento anni fa ce l’avevano l’ibuprofene? O… Continua a leggere “Ibuprofene”

Favoletta

Favoletta camminava sulla strada che dal paese portava alla cascina portando un cesto di frutta e un cappello in testa. Favoletta amava la sua cascina perchè c’era la frutta fresca le mucche i cavalli e le galline che lei chiamava per nome, dava il… Continua a leggere “Favoletta”

Un bel gioco

Bel gioco inventò dio quando creò l’uomo deve averci pensato un bel po’ per riuscire a costruire questo fragile pupazzo capace di impazzire pregare bestemmiare odiare amare uccidere salvare leggere scrivere cancellare suonare ascoltare e mille altre funzionalità che ti lasciano sempre col dubbio… Continua a leggere “Un bel gioco”

Foto di classe

No, la foto della mia classe al Ginnasio non me la posso bruciare in un attimo. Prima di tutto ci vuole una musica adatta ed è per questo che metto su un disco di De Gregori, quello con Generale e Renoir, anno 1978. Più… Continua a leggere “Foto di classe”

Gli anni dell’albero

La bambina mi chiede: Veramente posso sapere gli anni dell’albero contando gli anelli concentrici? Si che puoi. E come mai? La pianta produce un legno chiaro in primavera e un legno scuro in inverno. Veramente? Si. E le sue dita lentamente contano 1,2,3,4,5,6,7,8,9. Questo… Continua a leggere “Gli anni dell’albero”

Ti ricordi

Ti ricordi quei giorni quando la salita ci modellava le gambe ed eravamo bambini con polpacci d’acciaio. Spuntava il mare tra la galleria e il pennone della bandiera, sembrava cosi’ lontano ed era cosi’ vicino che arrivarci era una via di mezzo tra un… Continua a leggere “Ti ricordi”

Battitore di tasti

se lasci andare le dita sulla tastiera senza pensarci scopri che gli spiriti non amano usare gli apostrofi e trovano superflua la punteggiatura e se hai voglia di toglierti le scarpe si innervosiscono perchè stai solo togliendo tempo al loro breve tempo di ispirazione… Continua a leggere “Battitore di tasti”

Piccolo Cowboy

Il bambino la mattina si alza e corre verso la finestra per scoprire se è nevicato. Sogna di essere un uomo cowboy con il cavallo che lo aspetta fuori. Accartoccia la realtà e ci gioca a pallone simulando calci di rigore in una finale… Continua a leggere “Piccolo Cowboy”