Mi serve una musica

Mi serve una musica per coprire il rumore del treno.Non è il rumore che mi da fastidio ma il ricordo di lei che parte.
Fondamentalmente vivo in un mondo di bugiardi con la faccia onesta, gente che sa usare le parole e non sa nemmeno come si cominci a mettere in moto un cuore.
Nel mio campo di cotone siamo rimasti in pochi e tutti senza padrone, lo raccogliamo per il gusto di lavorare senza catene.
Quando mi confronto con la mia solitudine mi consolo col pensiero che non avrei sposato nessuna di quelle donne con cui i miei vecchi amici hanno deciso di passare la loro vita.
Non ci si può lamentare di non aver trovate il filone di smeraldi, qualunque cercatore di pietre preziose sa che il divertimento è nel cercare.
Trovare è una possibilità su cui nessun buon giocatore punterebbe un dollaro
Ho una passione per le passioni, il vecchio Joe sotto un albero cercando l’ultimo tabacco nel fondo di una lattina di caffè mi disse che la passione è come il sapore della gomma da masticare, piu’ mastichi prima scompare.Lo disse sputando il tabacco e dando un sorso a un fondo di Jack Daniel.
Sempre pensato che chi beve dalla bottiglia ha un animo selvaggio e fanciullo, il bicchiere è un oggetto superfluo amato dai superflui.Lady Macbeth cercò di convincermi del piacere del successo portandomi davanti alle vetrine di una concessionaria di Corvette , io la scopai sul mio van e la lasciai consolandola con l’indirizzo di un uomo che aveva tutto tranne una moglie stronza con cui condividere quel tutto.
Il blues suonava, la neve cadeva, il corvo stava sul filo, la lucertola aveva una coda biforcuta e il lupo faceva la guardia al mio cuore mentre un indiano con una chitarra sulla spalla andava incontro ai graffi di un orso, tutto questo mentre scrivevo su un foglio:”cercasi amore disperatamente” non feci tempo ad aggiungere che mi sarebbe bastato trovarlo per quel tempo che basta da poter dire di averlo incontrato che qualcuno mi sparò alla schiena.
Credo di esser morto ma non abbastanza da non poter rialzarmi il giorno dopo e ricominciare tutto daccapo come se niente fosse successo.

Pubblicato
Etichettato come In viaggio