Capriolenza

Capriolenza

E se fai una capriola mica puoi essere sicuro di cadere in piedi.
Ed è questo il bello della capriola.
Ne potrei fare una filosofia di vita e chiamarla Capriolenza.
Alla base c’è il fatto che ogni cosa che fai produce conseguenze non completamente prevedibili.
Fare una capriola è divertente, il concetto base è “Falla!”
poi se pigli una culata chissenefrega.
Aprirei centri di Capriolenza in tutto il mondo.
All’inizio verrebbero quelli che hanno sempre avuto paura a fare capriole e io li convincerei che cominciando a farle su un materasso poi le paure svaniscono.
Poi verrebbero quelli che ormai abili a fare salti mortali vogliono provare a fare il doppio salto mortale.
Basterà spiegargli che conviene farne due singoli anziché uno doppio e mi sarei già guadagnato il prezzo del corso.
Alla fine mi faro’ il codino e mi faro’ crescere la barba e andro’ in giro come un guru a spiegare che la Capriolenza salverà il mondo facendo tornare bambini dittatori e assassini e riportandoli alla loro primitiva innocenza.
E mi daranno il premio Nobel che io userò’ come fermaporta per la porta del cesso che appena tira un soffio di vento sbatte e mi rende nervoso.
Se volete prenotarvi per i corsi di Capriolenza scrivetemi pure.
Il materasso pero’ portatevelo da casa.