Persino il fumo


Persino il fumo non è più quello di una volta.
Vogliono farti credere che basti il sapore a soddisfarti.
Ma senza le risate che me ne faccio dell’odore.
Ci vuole una pozione magica che mi faccia specchiare a cinquant’anni con il fisico dei 20 e in culo tutti quelli che dicono che bisogna accettare questa merda di tempo che passa.
In culo santoni, motivatori, guru e minchioni che vogliono farti credere che possa esistere un mondo migliore.
Se ci togliessimo queste fottute maschere e avessimo il coraggio di ammettere che ci manca ciò che è stato perduto.
La verità è che siamo prigionieri del tempo, incatenati alla data di nascita, con una mente che medita rapine e un corpo che elemosina forza.
Si inculino quelli che accettano il destino, si inginocchino quelli che credono a dio, io mi ascolto Frank Zappa e rimango ancorato alla convinzione che l’unico sistema per non sentirsi in trappola è sbattersene il cazzo delle definizioni e continuare a sentirsi indefinibili come indefinibile è il tuo sguardo quando mi dici che hai bisogno di me.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: