Non sottovaluto il fatto che Dio uccida gli artisti.

Non sottovaluto il fatto che Dio uccida gli artisti.
Trovo quasi insopportabile che abbia ridotto in cenere Leonard Cohen, Marilyn Monroe, Johnny Cash o Frank Zappa.
Ma la lista sarebbe interminabile, la lista di chi avrebbe potuto creare ancora ed è stato messo a tacere dal destino e stando ai presunti poteri di Dio sarebbe bastata una sua scoreggia per dare una patente di immortalità a chi è in grado di regalare emozioni e aprire porte che regalano percezioni supplementari rispetto a ciò che l’homo banalis può fare.
La bestemmia non consolerebbe, non mi rimane che ritenere Dio sopravvalutato tanto quanto lo sono certi eroi contemporanei che la massa idolatra e a che me paiono tanto ricchi di successi quanto pieni di merda.
In tutto questo una breve considerazione.
L’amore è una truffa.
Ma in certi casi essere truffati è la cosa migliore che ti possa accadere.
Fanculo gente, porto fuori i cani prima che mi caghino in casa.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: