Un pezzo di merda


Un pezzo di merda sperona la sorella e la uccide perchè coinvolta in una relazione con un transessuale.
L’assurdità di questa notizia mi colpisce come un pugno nello stomaco.
Il mio amore per la libertà si scontra con un mondo esistente in cui qualcuno si permette di voler imporre un idea etica e moralista dell’esistenza umana.
Chi insegna il significato di libertà ai ragazzi in un paese dove esistono ancora retaggi culturali e religiosi capaci di creare sensi di colpa per comportamenti o orientamente sessuali?
Perchè qualcuno si prende il diritto di giudicare la libertà altrui?
Io credo accada perchè l’uomo ha nel cervello la merda di un condizionamento millenario fatto di parole come “famiglia”, “fedeltà”, “verginità” e “amore”.
Si anche l’amore.
Quello usato per definire delle regole.
Se mi ami non devi fare questo.
Se mi ami non puoi comportarti cosi’.
Se mi ami non puoi lasciarmi.
Se ami questa famiglia non puoi sputtanarla con il tuo comportamento.
Se mi ami…
Se invece sono una donna ed amo una donna , l’amore non vale più un cazzo e uno stronzo pensa sia giustificato uccidermi.
Mettetevi il vostro amore fasullo nel culo insieme alle vostre regole morali ed etiche e cercate di sganciarvi da tutti i condizionamenti per imporre una libertà vera dove nessuno può permettersi di dire una sola parola su come il tuo prossimo decide di gestire la sua fottutissima vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: