I am not an artist


Quando non sei un pittore perchè non sai dipingere, quando non sei uno scultore perchè non sai scolpire, quando non sei un musicista perchè non sai suonare,
quando non sei uno scrittore perchè non sai scrivere,
quando non sei un cazzo ma vuoi essere qualcuno
puoi sempre dire che sei un artista.

Persino il fumo


Persino il fumo non è più quello di una volta.
Vogliono farti credere che basti il sapore a soddisfarti.
Ma senza le risate che me ne faccio dell’odore.
Ci vuole una pozione magica che mi faccia specchiare a cinquant’anni con il fisico dei 20 e in culo tutti quelli che dicono che bisogna accettare questa merda di tempo che passa.
In culo santoni, motivatori, guru e minchioni che vogliono farti credere che possa esistere un mondo migliore.
Se ci togliessimo queste fottute maschere e avessimo il coraggio di ammettere che ci manca ciò che è stato perduto.
La verità è che siamo prigionieri del tempo, incatenati alla data di nascita, con una mente che medita rapine e un corpo che elemosina forza.
Si inculino quelli che accettano il destino, si inginocchino quelli che credono a dio, io mi ascolto Frank Zappa e rimango ancorato alla convinzione che l’unico sistema per non sentirsi in trappola è sbattersene il cazzo delle definizioni e continuare a sentirsi indefinibili come indefinibile è il tuo sguardo quando mi dici che hai bisogno di me.

Provare Tenerezza


Provare tenerezza osservando se stessi è la via di fuga migliore per non essere raggiunti dal rimorso di aver svenduto se stessi ad un mercante d’arte inesperto di arte.

Joshua


Joshua e la falena non possono fare a meno uno dell’altra.
Joshua porge il fiore e la falena deponendo al suo interno le uova ne diffonde il polline.
Una vita in simbiosi.
La mia idea dell’amore?
L’albero e l’animale notturno, sperduti e soli nel deserto. 
Inconsapevoli dell’universo sfidano il caldo torrido e il freddo improvviso regalandosi la possibilità di creare vita dalla vita.
Io non cerco l’amore, cerco una falena.

Sono stato un ora


Sono stato un ora a cercare la gatta che si era persa nel bosco.
Ho miagolato dalla casa fino al torrente sperando di sentire una sua risposta.
Poi mentre tornavo a casa disperato me la sono vista spuntare alle spalle come se stesse tornando da una serata in un night club dove lei naturalmente era la troia più ambita.
Ora l’ho chiusa dentro e mi riposo pensando a quanto sia sempre stato inutile tentare di addomesticare femmine che hanno l’istinto della caccia e della libertà.

Tutto questo amore del cazzo


Tutto questo amore del cazzo.
Sapete quante volte mi sono lasciato prendere dalla presunzione che lasciandola l’avrei fatta stare male?
Tante volte.
Invece la tragedia si trasformava rapidamente in farsa.
E di tutto l’amore di cui sembravano non poter fare a meno non rimaneva che un sacchetto pieno di spazzatura abbandonato in qualche discarica dei sentimenti.
Con un colpo di magia mi trasformavano dall’amore irrinunciabile al più grande figlio di puttana che avessero mai incontrato con grande soddisfazione di qualche coglione che stava sull’uscio in attesa di raccoglierne il cuore infranto.
Ognuno di noi è semplicemente un personaggio in una commedia sentimentale.
Morto l’attore lo spettacolo non si ferma.
Si fanno semplicemente nuovi provini e poi si torna in scena.

Qualcuna mi disse


Qualcuna mi disse che il suo problema era di sentirsi sola in mezzo alla gente, poi mi racconto’ la storia del suo tipo che aveva una relazione con un altra donna da un anno e mezzo.
“Ma ci scopa soltanto.” Mi disse con ingenuità.
“E che cazzo d’altro ci dovrebbe fare per farti incazzare.” Risposi.
Mi disse che non capivo e mi mise nell’album dei ricordi.
Si sentiva sola in mezzo alla gente, ma stava bene con il suo tipo che la cornificava regolarmente.
A questo punto è chiaro che la logica non appartiene piu’ alla massa ma è una caratteristica di pochi illuminati, che dapprima la imparano poi la usano con tutte le difficoltà del caso.
Perchè la logica non ammette vie di fuga.
La logica ride quando qualcuno sostiene che “ci scopava soltanto.”
La logica prova compassione di fronte ai ripetuti tentativi di riesumare un amore morto e sepolto.
La logica ci guarda con compassione quando cerchiamo di convincerci che meglio di lei o di lui non esiste nessuno.
Le chiesi: “Ma cosa ti ha colpito di lui.”
“Un colpo di fulmine, rispose, vidi il suo sguardo in mezzo a quattromila persone e capii che era l’uomo per me, il suo sguardo è irresistibile.”
Caso vuole che vidi quello sguardo in qualche foto che lei portava in mezzo a un libro.
Ci rimasi un po’ a fissare quella foto, cercavo di capire dove cazzo fosse lo sguardo al quale non si resiste.
Piu’ guardavo piu’ incrociavo i miei occhi con occhi da pesce bollito e con un fisico da impiegato statale che non frequentava una palestra da vent’anni.
Non devo proprio aver capito un cazzo delle donne.
Ho 50 anni e mi sorprendo ancora della loro imbecillità.
Poi esistono le eccezioni ma di questo parleremo un altra volta.

Blog su WordPress.com.

Su ↑