Giorno: 17 Ottobre 2016

Cio’ che è mio è tuo

Ciò che è mio è tuo. Puoi sentirti padrona di ciò che i miei occhi hanno visto di ciò che le mie mani hanno toccato. Puoi raccontare i miei ricordi come fossero tuoi e condividere i miei vestiti puoi usare la mia bocca, e… Continue Reading “Cio’ che è mio è tuo”

Londonderry

E improvvisamente a Londonderry mi sembra di essere in un libro di Steinbeck.

Navigatore Impostato

Stato di New York

Il maestro

Tu dimmi che uomo vuoi essere e io ti aiuterò ad esserlo. Vorrei essere quel tipo di uomo che non ha bisogno di aiuti per essere se stesso. E il maestro si ritrovò improvvisamente disoccupato. E il bambino si ritrovò a viaggiare su una… Continue Reading “Il maestro”

Tennant Creek

Un esploratore in mutande, sulle tracce di una pista già aperta centinaia di migliaia di volte. Un esploratore troppo attaccato alla pellaccia per sfidare 47 gradi di caldo con un casco nero che mi fonde il cervello e la paura di un attacco di… Continue Reading “Tennant Creek”

La verità

La verità È un contrattempo Non previsto. Un autobus perso Una strada sbagliata Un incontro casuale. Impreparati La osserviamo Come una perdita di tempo Cercando di capire Come fare Per tornare Sulla strada Pianificata Dell’intuizione Sbagliata.

bleahhhh

Ci provo a leggere poesie ma dopo la terza riga mi sono rotto i coglioni. C’è troppo poesia nelle poesia. Ce ne vorrebbe una che cominciasse con un; VAFFANCULO tutto in un maiuscolo poi una riga di pausa dare il tempo a chi legge… Continue Reading “bleahhhh”

Alice Spring

io e l’aborigeno ad Alice Spring lui succhia ghiaccio io sogno un gelato io quando parla non capisco un cazzo lui non capisce un cazzo quando parlo io lui urla alla sua donna di portare altro ghiaccio io penso alla mia donna che ora… Continue Reading “Alice Spring”

Book Soup

C’e un aria strana su Sunset. Un aria triste, malinconica. L’aria di una notte senza amici. Mi chiudo nella solita libreria, annuso l’odore della carta, dei pensieri, delle parole, delle certezze, dei dubbi, delle paure, dell’amore, delle foto, del legno. Mi faccio mille domande,… Continue Reading “Book Soup”

Nevicava al mare

Nevicava al mare. Le scuole erano chiuse. Camminavo sulla spiaggia bianca con il viso rivolto verso il cielo. Che giornata meravigliosa. Tramontava il sole sulla Monument Valley. Guardai le ombre allungarsi fino allo scurire del tutto. Ero seduto su una roccia rosso ocra. Che… Continue Reading “Nevicava al mare”