Te ne sei andata

Te ne sei andata
lasciando la luce accesa
stanotte non la spegnerò
dormirò con la tua ombra sul muro
una mano sotto il cuscino
impugnando il tuo ricordo
come fosse un gelato
nelle mani di un bambino.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: